Tag: sushi

Anche il sushi di Miyama segue le stagioni

02/10/2022

L’estate sta arrivando, ma nonostante le alte temperatura ci stiano aspettando non ci scoraggeranno di certo ne fermeranno la nostra voglia di sushi! Per tradizione, il sushi comprende alcuni ingredienti immancabili ai quali se ne possono aggiungere molti altri in relazione ai gusti personali e alla disponibilità del momento.

Il riso bianco è senza dubbio l’ingrediente fondamentale, deve essere a grani corti e piuttosto dolce, condito con aceto, zucchero e sale.

L’alga nori è l’altro ingrediente fondamentale ed è quella che, normalmente, avvolge il rotolo di sushi. Molluschi, crostacei, frutti di mare e uova di pesce possono, come abbiamo detto, variare in base alla stagionalità. Gamberetti, polpo, anguilla, così come ricci di mare o pesci di vario genere vengono inseriti tra gli ingredienti in relazione al periodo di riferimento.

Lo stesso vale per le verdure e gli ortaggi: avocado, rafani, germogli e semi di soia, cetrioli, carote, possono essere inserite nel sushi quando disponibili, seguendo gli accostamenti preferiti. I condimenti più usati sono la pasta di rafano, lo zenzero, la salsa di soia e il sake.

Vi proponiamo allora tre idee nuove dal gusto fresco in vista dell’estate: Gunkan Mix, Dream Roll Salmone Cotto e il Vassoio Royale.

  • Gunkan Mix: è un piatto completo: Gunkan Salmone e Mandorla, Gunkan Ebi e Avocado, e Gunkan Spicy Salmone. Il Gunkan Spicy Salmone non ha bisogno di presentazioni: è composto da una pallina di riso sormontata da una tartara spicy di salmone leggermente piccante. Nel Gunkan Salmone e Mandorla la pallina di riso è invece accompagnata dalla tartara di salmone che si mescola delicatamente ad un po’ di Philadelphia e alla mandorla. Infine, nel Gunkan Ebi e Avocado, la composizione di riso più invitante, la tartara è preparata con il gambero e con l’avocado che assume una consistenza molto cremosa, e con l’aggiunta di shichimi piccante cosparso al di sopra. Tutte e tre le creazioni sono racchiuse esternamente da zucchine.
  • Il Dream Roll Salmone Cotto è stato lanciato la scorsa estate ma continua a riscuotere successo grazie al suo gusto semplice e alla freschezza sempre ricercata nella calura estiva. Piace molto sia agli amanti del cotto (il salmone all’interno è cotto al naturale) sia alle mamme che lo preferiscono come prodotto semplice per i loro bambini.
  • Vassoio Royale: perfetto da dividere in due, presenta all’interno del sashimi di salmone, del sushi di salmone e tonno, e dei roll misti (in particolare Dream Roll con salmone, Philadelphia e avocado – Crunch Veggie Roll e Wakame Salmone Roll), e Gunkan al salmone (nella duplice variante sia spicy sia con mandorla).
Tempura Maki

Uramaki di stagione: scopri le nostre novità

15/06/2022

Voglia di Uramaki? Bene, allora conosciamoli un po’. Gli Uramaki rappresentano uno dei cinque tradizionali involtini di sushi della cucina giapponese, i maki. Si presentano come un rotolino di riso all’esterno con all’interno un ripieno di alga, pesce e verdure.

Ecco le caratteristiche degli Uramaki e le differenze con gli altri maki.

Uramaki: come sono fatti

Letteralmente il significato del nome è “rotolo dentro e fuori”. Gli Uramaki sono infatti rotolini di riso con all’interno una foglia di alga nori arrotolata e il ripieno decorato con semi di sesamo nero o bianco tostati oppure uova di pesce volante, conosciuto nei ristoranti sushi con il nome di Tobiko.

L’Uramaki è perfetto per chi sta iniziando a conoscere la cucina giapponese e ad esempio non è del tutto abituato all’impatto consistente dell’alga nori all’esterno dei tradizionali maki. Nell’Uramaki, infatti, l’alga si trova all’interno del rotolo e amalgamandosi con gli altri ingredienti ha un sapore più delicato.

Differenza tra gli Uramaki e gli altri maki

Nei maki classici, come i tradizionali hosomaki o i più grandi futomaki, l’alga è sempre all’esterno a contenere il ripieno di riso e pesce, o verdure. La caratteristica tipica degli Uramaki è invece la presenza dell’alga all’esterno.

Rispetto agli hosomaki, gli Uramaki sono più grandi e ospitano un ripieno con più ingredienti; in genere due o tre. Le possibilità per preparare il ripieno sono ovviamente infinite, tuttavia gli ingredienti di base sono il pesce crudo e le verdure.

I pesci più adatti alla preparazione dell’Uramaki sono in prevalenza il salmone e il tonno, abbinati di solito a cetrioli, zucchine, mango o avocado. Naturalmente, la fantasia del nostro chef e i desideri espressi dai nostri clienti consentono di sperimentare molti altri accostamenti, costituiti da ingredienti inediti e armonie particolarmente creative.

Tra i tanti Uramaki che potrete trovare da noi vogliamo consigliarvene due in particolare: il maki con funghi shitake, ed il maki carciofo e tartare di ricciola! Se sei un appassionato di funghi, non puoi assolutamente sottrarti dal provare il maki con funghi shitake, originari del Giappone e coltivati anche in Cina. Dove puoi trovarlo? Semplice! Nel nostro ristorante giapponese a Milano, dove potrai trovare diverse specialità preparate con i funghi Shiitake, tutte da provare.

Infine ti consigliamo di provare il maki carciofo e tartare se sei un amante della freschezza e della leggerezza; una vera e propria delizia per il palato, semplice, rinfrescante, preparato con salsa di soia e salsa ponzu che dà origine a un sapore davvero particolare. Noi di Miyama ti proponiamo inoltre numerose varianti: possiamo utilizzare il salmone o il tonno, ma non solo. In aggiunta alle tartare di pesce, spesso, troviamo l’avocado, che ben si sposa con i sapori orientali.

Sushi

Vademecum del sushi: cinque regole importanti per consumare questa specialità

18/01/2022

Piatto tipico della cucina tradizionale giapponese, il sushi si è diffuso, soprattutto negli ultimi anni, anche in occidente, raggiungendo un’elevata popolarità e trasformandosi in una vera e propria tendenza. Al punto che oggi si trovano praticamente ovunque sushi bar dove la nota specialità giapponese viene servita come aperitivo, oltre a ristoranti, etnici e non, che propongono ogni possibile variante di sushi, persino vegetariana e vegana.

 

Gli estimatori di questa prelibatezza sanno bene che non tutto il sushi disponibile in commercio è raccomandabile, e che per gustare tutta la fragranza e l’aroma di questo alimento singolare è necessaria la qualità elevata di ogni ingrediente e la massima cura nella preparazione. Ma non solo: anche la consumazione stessa del sushi richiede una certa cura e il rispetto di alcune semplici regole.

 

Prima di tutto, il sushi si gusta con le bacchette tradizionali ma, per chi avesse poca dimestichezza nel manovrarle, è possibile ricorrere direttamente alle mani, considerando che in Giappone si tratta di un vero e proprio finger food. Si raccomanda invece di evitare, se possibile, l’uso delle posate, e soprattutto di non usare le bacchette per infilzare i bocconi.

 

Un’altra regola fondamentale è quella di mangiare i bocconcini di sushi in una sola volta, senza morderli: per questo, il sushi migliore viene confezionato in bocconi di dimensioni ideali, da finire subito senza necessità di spezzarli. Se proprio fossero troppo grandi, è opportuno chiedere al cameriere di tagliarli.

 

Talvolta, si consuma sushi preparato con varietà di pesce differenti. Per passare da un sapore all’altro senza comprometterne le caratteristiche, gli chef consigliano di masticare un piccolo frammento di zenzero, che purifica il senso del gusto e permette di gustare in successione sushi preparato con pesci diversi.

 

Consumando il sushi si raccomanda di non eccedere con la salsa di soia, anzi, in realtà solo il pesce dovrebbe essere immerso nella salsa di soia, mentre nel caso del sushi roll, si consiglia di limitarla al minimo. È invece inutile aggiungere il wasabi durante la degustazione, in quanto costituisce già un ingrediente del sushi stesso. Wasabi e salsa di soia non devono mai essere mescolati.

 

Chi ama accompagnare la cucina giapponese con il sakè può farlo, ma è da evitarsi per le specialità a base di riso, trattandosi di una bevanda prodotta proprio con il riso.

 

Il nostro ristorante giapponese a Milano propone una ricca scelta di sushi, sashimi e specialità giapponesi di alto livello, offrendo tutti i suggerimenti utili per la consumazione. Accogliamo i clienti in un locale piacevole e raffinato in zona San Siro e utilizziamo solo pesce freschissimo e ingredienti garantiti per la qualità elevata.

 

 

sushi dolce

Sushi dolce, la nuova tendenza per il dessert di riso

27/11/2021

Il sushi dolce è una tendenza che si sta diffondendo tra gli appassionati dei dessert originali e creativi.

Non si tratta di un’autentica specialità giapponese, ma si può dire che questi graziosi e appetitosi dolcetti racchiudano in sé il fascino tipico della ricercatezza estetica che caratterizza la cucina del Giappone. 

Gli ingredienti del sushi dolce sono in prevalenza riso, frutta e confetture, l’idea è quella di ricreare l’estetica tipica del sushi giapponese tradizionale utilizzando però ingredienti dolci.

Può essere un’idea simpatica da offrire come dessert ai propri ospiti, ma anche un’ottima alternativa vegana nel corso di una cena o di un evento in stile giapponese. 

In sostituzione alla marmellata classica, consigliamo di utilizzare gli ingredienti tipici dei dessert giapponesi, confettura di azuki, pasta di grano dolce e frutti come ananas, ciliegie e pesca. 

Naturalmente, vi invitiamo nel nostro ristorante giapponese di Milano San Siro per provare il gusto del sushi tradizionale e dei classici dolci giapponesi.

Siamo aperti a pranzo e a cena, e siamo a disposizione con il servizio di delivery e take away per chi desideri organizzare la pausa pranzo o una piacevole cena con le nostre specialità. 

Sushi dolce, ecco qualche idea per prepararlo

Per preparare il sushi dolce, come abbiamo visto, si possono utilizzare diversi ingredienti, generalmente frutta colorata come ciliegie, albicocche, pesche, ananas e kiwi.

Ugualmente a quanto avviene con il sushi tradizionale, il riso rimane l’ingrediente fondamentale anche per preparare un dessert di questo tipo.

Per dare colore e sapore, oltre alla frutta, che può essere fresca, sciroppata o candita, si possono aggiungere confetture e salse di frutta colorate, in base alle proprie preferenze personali. 

Il riso bianco cotto nel latte e insaporito con zucchero e cannella è ideale per preparare una sorta di maki profumato, arricchito con scorza di limone, fragole, marmellata e composta di frutta. 

Cotto nel latte con l’aggiunta di zucchero di canna e limone, il riso ritagliato in piccole forme è la base per preparare deliziosi dolcetti da decorare con frutta colorata, sciroppo di lamponi e foglie di menta. 

Un semifreddo insolito e colorato è costituito da riso dolce mescolato con una composta di fragole e zucchero, versato in piccoli stampi e lasciato in frigo per qualche ora. Si può servire decorato con granella di zucchero.

Un fantastico sushi agli agrumi si prepara con riso cotto mescolato a zucchero e latte di cocco, lavorato a palline e decorato con fettine di agrumi e granella di cocco. 

Per un dessert in stile uramaki, il riso cotto nel latte dolce e insaporito con scorza di agrumi, si stende, si cosparge di frutta a pezzi e si arrotola, per poi tagliarlo a rondelle e cospargerlo di granella di nocciole. 

Categories: Curiosità Tag:

sushi a casa

Il miglior sushi a casa tua con il delivery del ristorante Miyama

15/06/2021

Vuoi gustare il sushi a casa, senza alcuna necessità di uscire dalla porta e perdere tempo nella ricerca di un ristorante aperto e senza tempi di attesa? Approfitta subito del nostro servizio di consegna a domicilio, prova il sushi e tutte le nostre specialità più sfiziose ed emozionanti.

Il ristorante giapponese di Milano San Siro Miyama è a tua disposizione per soddisfare ogni richiesta e per offrirti il servizio di delivery, oltre al take away che ti permette di ritirare direttamente presso la nostra sede quello che più ti piace. 

Miyama è comunque aperto a pranzo e a cena per proporti un menù vario e invitante, così come per permetterti di organizzare la tua serata o la pausa pranzo a casa o nel luogo che desideri, con il valore aggiunto dei nostri piatti. 

Come ordinare il sushi a casa con servizio di delivery

Per ricevere direttamente il sushi a casa, oppure per provare qualsiasi altra specialità del nostro ristorante, è sufficiente chiamarci via telefono o inviarci un messaggio whatsapp, perché possiamo accordarci riguardo all’orario di consegna e alla scelta del menù.

Grazie al nostro servizio, puoi provare il miglior sushi della tradizione giapponese e le specialità più creative e invitanti preparate dai nostri chef.

Il ristorante Miyama è aperto da oltre dieci anni, e rappresenta oggi un vero e proprio punto di riferimento milanese per gli appassionati della cucina giapponese e del sushi di altissima qualità. 

Abbiamo iniziato la nostra avventura nel mondo della ristorazione in un periodo in cui la tendenza della cucina giapponese non era ancora molto diffusa, con l’intento di accompagnare i nostri ospiti in un fantastico viaggio attraverso la tradizione gastronomica di uno splendido paese. 

La cucina giapponese, come i suoi estimatori sanno bene, non è semplicemente una questione di sapori, ma è una vera e propria filosofia, che coinvolge tutti i cinque sensi, con l’intento di trasmettere un’autentica emozione. 

Le specialità del nostro servizio di consegna a domicilio

Con il servizio delivery, oltre al sushi a casa, puoi scegliere tra una selezione dei nostri migliori piatti: antipasti, uramaki, zuppe, tempura di verdure e di tofu, oltre agli spiedini a base di carne e di pesce e ai nostri dessert. 

Scegli direttamente online il tuo menù o chiamaci per ricevere i nostri suggerimenti e per abbinare i piatti al tè verde, secondo la tradizione giapponese, oppure a birra, bibite o ai tuoi vini preferiti.  

Sushi

Anche il sushi di Miyama segue il ritmo delle stagioni

30/05/2021

Il sushi è una delle specialità giapponesi più note, diffuse e apprezzate, tuttavia occorre tenere presente che il pesce crudo, per quanto determinante, non è certo l’unico ingrediente per questa specialità. 

Uno dei pregi della cucina giapponese è infatti quello di essere costituita da un perfetto equilibrio di sapori, aromi e colori, oltre ai molteplici pregi che offre nei confronti della salute.

La scelta degli ingredienti per preparare sushi, sashimi, ma anche zuppe o tempura, si riferisce essenzialmente anche alla stagionalità.

Vieni al nostro ristorante giapponese di Milano San Siro, e scopri il gusto e la qualità del miglior sushi giapponese originale, garantito per la freschezza e la qualità elevatissima di ogni ingrediente. 

Per tradizione, il sushi comprende alcuni ingredienti, diciamo, immancabili, ai quali se ne possono aggiungersene molti altri in relazione ai gusti personali e alla disponibilità del momento.

Il riso bianco è senza dubbio l’ingrediente fondamentale, deve essere a grani corti e piuttosto dolce, condito con aceto, zucchero e sale. 

L’alga nori è l’altro ingrediente fondamentale, ed è quella che, normalmente, avvolge il rotolo di sushi.

Spesso nel sushi tradizionale compare la frittata, da utilizzare come una sorta di elemento divisorio tra i vari ingredienti, ideale anche per aggiungere un po’ di colore. 

Molluschi, crostacei, frutti di mare e uova di pesce possono, come abbiamo detto, variare in base alla stagionalità. Gamberetti, polpo, anguilla, così come ricci di mare o pesci di vario genere, vengono inseriti tra gli ingredienti in relazione al periodo di riferimento.

Lo stesso vale per le verdure e gli ortaggi: avocado, rafani, germogli e semi di soia, cetrioli, carote, possono essere inserite nel sushi quando disponibili, seguendo gli accostamenti preferiti. 

Non è escluso, in mancanza degli ingredienti tradizionali o a seguito di richieste specifiche, che il sushi venga preparato con carni rosse, prosciutto, uova di quaglia, o addirittura frutti o fiori.

I condimenti più usati sono la pasta di rafano, lo zenzero, la salsa di soia e il sake.